Vittorio Pagano, poesie e treni sempre in fuga

Ho sognato di treni sempre in fuga, /con un viso di diavolo: momenti/sudati, insudiciati, quando gli occhi pensano/…ed una pozza si prosciuga nella sabbia incapace…

Maria Corti e il Salento dei poeti

Venne un giorno che alla svolta del sentiero della Palascìa la strinsi tanto fra le braccia da toglierle il respiro: alzò gli occhi verso di…

Vittore Fiore, un poeta sui mari del tonno

Ero nato sui mari del tonno dove lo Ionio mostra la sua dolcezza e all’inverno il suo terribile moto. E allora che il viso dei…

Ennio Bonea, il poeta professore, tra cielo e libertà

Gli ulivi sono fantasmi affollati nelle distese di grano oltre i lunghi filari delle viti. Tanta polvere tanto sole e la sola insecchita porta a…

Salvatore Toma

Presso mezzogiorno mi sono scavata la fossa nel mio bosco di querce, ci ho messo una croce e ci ho scritto sopra oltre al mio…