Di immagini sfuocate, fotografie, porte che si sono chiuse, lontananza nel tempo e nello spazio. Luoghi altri, voci spente, i miei racconti brevi dal Sud.

La Processione

Di mia nonna, mi ricordo soprattutto il giorno della processione di San Giorgio. Fine aprile. Si cenava tutti insieme, nella cucina, in fondo alla casa, intorno alla tavola di legno, coperta con una tovaglia di plastica e con una di stoffa. Mia madre fumava davanti al caminetto acceso e mi scacciava dal fuoco. Il fuoco era vietato ai più piccoli. Soprattutto a me. Perché mi venivano subito le guance rosse e perché mi “ammalavo di bronchi” almeno tre volte al mese.

 

Leggi il racconto

 

Immagine © Nicolas Moulin